Franco De Donno | Candidato Presidente per il Municipio X

Il Municipio che sarà

Sarà il Municipio X dei Diritti. Nessun@ esclus@

Il Municipio X rispetterà i diritti. Di tutti. Rivedremo gli affidamenti di appartamenti e abitazioni comunali, attuando bandi e assegnazioni trasparenti, perché troppe famiglie vivono il disagio di non avere un tetto sopra le loro teste. Renderemo il Municipio X accessibile anche a persone con una disabilità, attuando politiche di abbattimento delle barriere architettoniche lì dove ancora persistono. Ripartiremo anche dalla scuola con una mappatura dei posti necessari e di quelli disponibili nei vari istituti e sviluppando progetti contro l'abbandono scolastico e per la creazione di un tavolo permanente di confronto tra docenti, genitori, studenti e l'amministrazione municipale. Il Municipio X diventerà un polo di innovazione e di sperimentazione per creare opportunità di lavoro in settori cardine come il turismo e il commercio. Una comunità di persone che riescono a lavorare in questo territorio, senza spostarsi altrove, è la sfida del prossimo futuro.

Sarà il Municipio della legalità e della trasparenza

Nelle stanze del Municipio X entrerà la luce, insieme a un vento di legalità e trasparenza che farà dimenticare il passato. La giunta organizzerà delle assemblee periodiche in punti diversi del territorio per raccogliere istanze e per sottoporsi a una “verifica dell'operato”, rispondendo degli atti amministrativi adottati. Vogliamo, inoltre, che una parte del bilancio municipale venga gestita proprio dai cittadini, i quali - insieme al Municipio – individueranno le priorità di intervento. Valorizzeremo il sito internet istituzionale e il ruolo, fondamentale, delle Consulte, organi di raccordo con il consiglio municipale. In ultimo, identificheremo i beni confiscati alla criminalità sul territorio e li renderemo alla cittadinanza con bandi trasparenti, affinché vengano riutilizzati per scopi sociali. A vigilare su tutti i procedimenti nomineremo un Garante Anticorruzione super partes.

Sarà il Municipio che rispetta la terra e tutela i beni comuni

Il mare è un bene di tutti e quindi deve essere anche PER tutti. Vogliamo riprogettare il litorale e ripristinare, per i tratti urbani, anche la visione del mare. Diciamo no ai varchi perché non possono essere un opzione utile per l'accesso al pubblico. Bandi pubblici, chiari e con un'economia legata al mare faranno sì che questo “oro blu” di cui disponiamo possa essere realmente motivo di vanto sia per i turisti che per i cittadini stessi. La terra si rispetta costruendo anche una coraggiosa politica in tema di rifiuti. Ci batteremo con il Comune e l'Ama per avere un reale e concreto servizio di raccolta che funzioni in tutti i quartieri del Municipio e ci impegneremo per portare la differenziata porta a porta in ogni area di questo territorio. Non ha senso avere ancora intere zone con i cassonetti stradali. Con coraggio si può cambiare. Un Municipio però è “desiderabile” se anche beni comuni come aree verdi e parchi sono il miglior biglietto da visita. Per questo abbiamo in mente di condividere l'onere della cura di questi spazi affidandoli ad associazioni o privati cittadini così che, insieme e al fianco dell'amministrazione, possano impegnarsi in prima persona per il benessere collettivo.

Sarà il Municipio che si muove

Il Municipio X sarà il Municipio che si muove recuperando e bonificando strutture pubbliche come le scuole. Progettare e prevenire senza aspettare che accadimenti gravi si possano verificare è la priorità. Anche quando si parla di lavori pubblici e di edificazioni portate avanti in passato. Senza un piano che mostri le zone a rischio idrogeologico non si può immaginare uno sviluppo urbanistico sostenibile e in linea con la vivibilità di una comunità che ha determinate esigenze. In primis quella di muoversi percorrendo strade che siano facilmente fruibili, manutenute con regolarità e non solo in fasi di emergenza. E infine, la ciclabilità. Questo Municipio ha bisogno di immaginare un futuro su due ruote, quelle di una bicicletta. Rivedere e migliorare il servizio di bike sharing che attualmente è al palo dovrà andare di pari passo a un impegno costante con il Comune di Roma per implementare e realizzare piste ciclabili che colleghino aree apparentemente distanti di questo Municipio.

Sarà il Municipio che cresce

Un Municipio cresce se crede fermamente nella cultura e nel turismo come volani di sviluppo e nello sport come momento di aggregazione. Un Municipio come il nostro merita senza dubbio una programmazione culturale all'altezza del “patrimonio” che possiede e un punto informativo turistico degno di questo nome. Proprio per questo vogliamo ripristinare quello già presente in piazza Anco Marzio. Parallelamente riproporremo le Proloco come punti di aggregazione per le informazioni e gli eventi in tutto il territorio. Sempre in un'ottica di promozione, punteremo sull'inserimento del Municipio all'interno dei circuiti turistici offerti da Roma Capitale, in un'ottica di collaborazione istituzionale per il bene comune. Infine, lo sport. Il primo provvedimento su questo argomento ci vedrà pronti a mettere a bando le palestre comunali per affidarle anche ad associazioni locali che applichino tariffe “calmierate” per chi voglia praticare attività sportiva.

Sarà il Municipio che costruisce il domani

Tre le parole d'ordine del Municipio X che immaginerà e costruirà il domani: giovani, innovazione e smart city. Oggi l'Europa offre, attraverso i bandi europei, un'opportunità incredibile ai cittadini. Immaginare l'apertura di imprese innovative fondate da giovani under 35, per esempio, può essere il punto di partenza per un Municipio che progetta il futuro. Un Ufficio Europa aiuterà chiunque abbia un'idea di sviluppo, e voglia provare a investire qui le proprie conoscenze e le proprie risorse, a trovare le migliori opportunità di finanziamento che l'Europa mette a disposizione. Un Municipio è come una famiglia che riesce ad andare avanti solo è unita. Provare a delineare spazi adeguati di aggregazione e di ritrovo per i giovani sarà uno dei cardini della nostra amministrazione. Saremo con un piede qui e con la testa “connessa” al mondo, grazie alla rete di hotspot Wi-Fi che, insieme alla Città Metropolitana, riattiveremo e aumenteremo fino a coprire tutto il territorio del Municipio.

Un Municipio X all’altezza dei nostri sogni. Senza paura e A Testa Alta.